La pioggia non ferma il Giardino Condiviso

Sabato scorso si è tenuto il secondo appuntamento del Giardino Condiviso di corso Mortara 36/7.

Come già riportato sul blog,  i lavori di giardinaggio si erano interrotti l’altra settimana con la piantumazione delle prime specie arboree, oltre che con la pulizia, l’allestimento e la predisposizione degli spazi per la messa a dimora delle nuove piante.

Quest’ultima volta sono continuati i lavori di abballimento del giardino: dopo aver deposto con cura le piante e le piantine nelle rispettive sedi, si è andati a riempire nuovamente le buche nel terreno con una mescola composta da terra di scavo, terriccio universale, fertilizzanti e argilla.

Le piante messe a dimora sono state le ortensie e le erbe aromatiche (timo, rosmarino, maggiorana, salvia ed erba cipollina), che sono andate a aggiungersi alle rose, ai caprifogli e alle spiree.

La pioggia, che ha accompagnato i lavori  per l’intero pomeriggio, se da una parte ha reso ardua l’impresa per i più o meno giovani (ma oramai navigati) contadini, ha però facilitato il passaggio delle piante dal vaso al terreno, fornendo una quantità di acqua costante e continua; un elemento indispensabile, almeno per i primi giorni, nella fase iniziale di vita nel giardino.

Se per ora le piante sono ancora per lo più spoglie, col caldo della primavera gli sforzi dei contadini verranno presto ripagati dallo sbocciare di fiori e foglie dai colori vivaci.

Di seguito alcune immagini della giornata.

Annunci