Gli Orti nel Parco passo dopo passo

Con il progetto gli Orti nel Parco, 50 aspiranti ortolani sono  impegnati da marzo 2013 nella coltivazione di orti in cassone nell’hortus conclusus del Parco Dora: un percorso pratico e teorico di orticoltura urbana, e la sperimentazione di una modalità collettiva di cura di uno spazio verde pubblico della Città di Torino. Sul sito tutti i dettagli del progetto.
Da maggio 2013, gli orti sono visitabili ogni sabato mattina, dalle ore 10 alle ore 12; anche per tutto il mese di agosto, i gruppi di ortolani si alterneranno per garantire l’apertura dello spazio in questi orari e per accogliere curiosi e visitatori. L’hortus conclusus si trova in via Nole 56, a Torino.

Qui di seguito, passo dopo passo, seguiamo a ritroso il percorso degli ortolani:

#10 | ULTIMA LEZIONE PRATICA | sabato 22 giugno 2013
Ormai l’estate è iniziata davvero e le piante dell’hortus crescono forti e vigorose: nelle aiuole nascono fiori colorati e i rampicanti salgono verso le travi del tetto, nei cassoni iniziano a maturare i primi pomodori e bisogna procedere a una sfoltitura delle piante più rigogliose, affinché le foglie non tolgano luce e aria ai frutti. In questo rigoglioso contesto, anche i bruchi crescono verdi e paffutelli…
hortus 22 giugnoL

Il ciclo di incontri con Isabella di Miraorti è giunto al termine, ma gli ortolani continueranno a curare i propri cassoni e a tenere aperto l’hortus ogni sabato mattina: agosto compreso, organizzandosi perché ci sia sempre qualcuno disponibile a innaffiare i cassoni e permettere ai compagni di orto di godersi le vacanze.
Una curiosità: ecco quali sono le piante coltivate dagli ortolani, e quali sono le più “gettonate”!
le verdure dell'hortus 2013_

#9 | SESTA LEZIONE PRATICA – GLI ORTI SMART CITY e la FESTA dei VICINI | sabato 1 giugno 2013
Per il primo giugno è stata programmata una giornata di “hortus aperto” nell’ambito del Festival Smart City Days (qui tutti i dettagli), e un pranzo dei vicini con tutti gli ortolani.Untitled-1

La mattinata è stata dedicata alla cura degli orti sotto la guida degli agronomi

Untitled-4Untitled-7

e a qualche intervento di manutenzione dello spazio.

Untitled-8

Nella parte centrale dell’hortus è stata realizzata la zona dedicata ai laboratori di “orti in cassetta” con la collaborazione del Progetto Miraorti.Untitled-3

All’allestimento dello spazio si è aggiunto il contributo del CAD 18° Piano, della Cooperativa Sociale Esserci, i cui ragazzi hanno progettato e realizzato con materiali di recupero alcuni arredi e un giardino verticale che è stato montato durante la giornata del 1 giugno creando una piacevole zona di relax.

Untitled-2

Per la pausa pranzo festeggiamo insieme a tutti gli ortolani la “Festa dei Vicini” con le pietanze cucinate da ognuno di noi e un brindisi agli orti.

Untitled-5Nel pomeriggio lo spazio si arricchisce con l’allestimento della mostra “Gusti dell’orto” a cura del pittore Rocco Guerriero

Untitled-6 e viene presentato il libro “Erbe, orti e cucina” a cura di A. Allocco e lo chef internazionale G. Trovato.Untitled-9

Un ringraziamento speciale va al fotografo Maurizio Pidello, amico di alcuni ortolani, che ci ha messo a disposizione i suoi scatti fotografici raccolti nella giornata.

#8 | QUINTA LEZIONE PRATICA | sabato 19 maggio 2013
E’ arrivata la compostiera! Amiat ci ha consegnato una compostiera da 300 litri, che abbiamo riempito con gli sfalci delle aiuole dell’hortus: il tempo, gli insetti e i lombrichi faranno il loro lavoro, e in qualche mese avremo il primo compost “autoprodotto”. A proposito di insetti, con Marco abbiamo approfondito le nozioni riguardanti la difesa delle piante da parassiti, funghi e muffe secondo i metodi dell’orticoltura biologica già visti durante le lezioni teoriche.
gli orti nel parco_compostiera amiat_S

Nel frattempo è arrivato all’hortus Antonio, appena laureato in agronomia, che svolgerà un tirocinio seguendo il progetto degli orti fino a fine luglio: insieme a Marco, stagista del Politecnico di Torino, e a Bayrem, impegnato nel Servizio Civile Giovani Immigrati, si è subito messo al lavoro realizzando, tra le altre cose, una nuova compostiera “all’aperto” utilizzando alcuni pallet di recupero e un deposito attrezzi.compostiera

#7 | LEZIONE TEORICA: PRINCIPI DI ORTICOLTURA BIOLOGICA-parte II | giovedì 9 maggio 2013

#6 | QUARTA LEZIONE PRATICA | sabato 20 aprile 2013
Il quarto incontro si è svolto sotto la pioggia: sono arrivate dal vivaio le piantine di melanzane e friggitelli, che sono state trasferite nei cassoni e in alcune cassette riempite di compost, abbiamo fatto la “manutenzione” delle piantine già spuntate e i più forzuti hanno allontanato leggermente dal  muro i cassoni per evitare che, con la pioggia, la terra sporcasse le pareti. Ecco le foto scattate da Tina Labate, una delle ortolane.
orti nel parco_20 aprile

#5 | TERZA LEZIONE PRATICA | sabato 13 aprile 2013
Finalmente sono arrivati il sole e il caldo, che sicuramente accelereranno la crescita delle piantine. Uno degli avventori del parco che entrano nell’hortus a curiosare ci scatta delle fotografie: le pubblichiamo qui di seguito, con un grande ringraziamento all’autore, Alessio Cecchi, per avercele messe a disposizioneblog 1ablog 2blog 3blog 4a

#4 | LEZIONE TEORICA: PRINCIPI DI ORTICOLTURA BIOLOGICA | giovedì 11 aprile 2013
Nello spazio messo a disposizione dai Soci Coop, Marco, agronomo e collaboratore del progetto Miraorti, ha tenuto una lezione sui principi dell’orticoltura biologica: la seconda parte avrà luogo giovedì 9 maggio.

#3 | SECONDA LEZIONE PRATICA | sabato 6 aprile 2013
Durante il secondo incontro l’attenzione si è spostata dai cassoni al luogo che li ospita: l’hortus conclusus. Abbiamo esaminato le piante delle aiuole e Isabella ci ha spiegato i loro nomi e caratteristiche e ci ha insegnato a riconoscere le infestanti da rimuovere.
orti nel parco 2_1E’ stata l’occasione per osservare le modalità di propagazione di alcune di queste piantine, e per scoprire che alcune delle erbe che crescono spontanee sono anche commestibili!
orti nel parco 2_2Con le istruzioni ricevute ci si mette all’opera per pulire le aiuole da tutte le infestanti: le piante rimosse vengono raccolte, e saranno utilizzate per creare il compost non appena arriverà all’hortus la compostiera di Amiat.
erbacceNel frattempo, nonostante il freddo delle due settimane trascorse dalla semina, nei cassoni sono spuntate le prime piantine.
orti nel parcoAspettando temperature più miti, con la guida di Elia si semina nei vasetti per far crescere i piantini da trasferire poi nei cassoni.
orti nel parco 2_5
Qualcuno ha già fatto i “compiti a casa”, e può tentare un primo trapianto: tra una settimana vedremo come sarà andata!
orti nel parco 2_6


#2 | COSTRUZIONE DEGLI ORTI e PRIMA LEZIONE PRATICA | sabato 23 marzo 2013
La prima giornata di lavoro è stata anche la più impegnativa, perché si è lavorato per costruire materialmente gli orti in cassone.
Prima di tutto, i gruppi hanno posizionato i cassoni nell’hortus conclusus: tutti in fila lungo il muro nord, in modo da ricevere meglio la luce del sole proveniente da sud.
#2ortiparcodora - cassoniSecondo step: misurare e tagliare la quantità necessaria di tessuto non tessuto per ogni cassone.
#orti parco dora _tessuto non tessutoTerzo step: sistemare con cura il tessuto all’interno dei cassoni e fissarlo con la sparapunti.
#2ortinelparco_tessutoQuarto step: con pale e carriole, portare il compost all’interno dell’hortus e riempire ogni cassone.
#2ortiparcodora-compostQuarto step (bis): in mancanza di carriole, sperimentare tecniche alternative…
#2ortiparcodora-compost2Quinto step: pestare il compost per compattarlo.
#2ortiparcodora - compost3Sesto step: con il cordino, dividere in quadretti uguali il cassone: a ognuno corrisponderà un diverso tipo di ortaggi e piantine.
#ortinelparco - quadrettiSettimo step: fissare il cordino al bordo del cassone, in modo che sia ben teso.
#2ortiparcodora-cassoniI cassoni sono pronti! Il passaggio successivo è la pausa pranzo alla bocciofila Paracchi di via Nole, a due passi dall’hortus conclusus.
#2ortiparcodora - pranzo bocciofilaDopo pranzo l’attività riprende con una breve lezione teorica di Isabella De Vecchi, l’agronoma di Miraorti, partner del progetto.
#2ortinelparco-lezione teoricaPoi si scelgono semi e piantine per il proprio cassone: ogni gruppo ha portato delle bustine di semi, e fioriscono gli scambi!
#2ortiparcodora-scelta semi e piantineE poi finalmente, seguendo le indicazioni di Isabella, si riempiono i primi quadretti. La pioggia arriva con un tempismo perfetto, e ci risparmia il lavoro di innaffiatura!
#2ortinelparco - piantumazioneGli orti sono impostati! Il prossimo appuntamento è per sabato 6 aprile.

#1 | FORMAZIONE DEL GRUPPO E PRIMA LEZIONE TEORICA | giovedì 14 marzo 2013
Tutti in cerchio per guardarsi in faccia e per conoscersi: la prima lezione è iniziata con un giro di presentazioni tra gli aspiranti ortolani. Famiglie, gruppi di amici, giovani coppie, studenti, professionisti, neo-pensionati, dagli under 10 agli over 60: il gruppo è vario ed eterogeneo, ma accomunato dalla voglia di cimentarsi con un’attività che tutti hanno visto svolgere dai propri nonni e di cui ormai, tra chi vive in città, pochissimi conoscono la tecnica.
E dopo la presentazione, la prima lezione teorica: come si costruisce un orto in cassone, come e quando procedere con la semina, quali prodotti scegliere a seconda della stagione e del “grado di difficoltà” della coltivazione, in modo che anche i principianti possano essere soddisfatti del proprio lavoro.
#1ortinelparco-primalezione
Qui di seguito i links ad alcuni articoli sul web che parlano del progetto:

2013
2012
Annunci