Alla scoperta della storia del Parco

segnaletica parco dora

A cosa servivano le vasche di cemento, le ciminiere e gli alti pilastri rossi che punteggiano e rendono unico il Parco Dora? Cos’è lo “strippaggio”, che dà il nome alla grande tettoia che oggi ospita attività sportive e grandi eventi? Cosa c’era in questa parte di città prima dell’arrivo delle grandi fabbriche?

Per rispondere a tutte queste domande e per approfondire la conoscenza di quest’area simbolo del passato recente e della trasformazione della città di Torino, da dicembre 2015 un sistema di segnaletica guida avventori e visitatori alla scoperta della storia del Parco Dora. I cartelli, collocati sui principali manufatti di archeologia industriale, ne offrono una sintetica presentazione e permettono, attraverso i QR code, di accedere alle schede storiche di approfondimento sul sito MuseoTorino.

Le schede di Museo Torino, complete di materiale iconografico, documenti e indicazioni bibliografiche, permettono di tracciare per ciascuna delle aree e dei manufatti del Parco un percorso storico che, partendo dal presente, racconta il processo di evoluzione di questa parte di città, dalle cascine alle grandi fabbriche, fino alla recente trsformazione; le 100 schede riguardanti il Parco Dora e l’area di Spina 3 sono state realizzate per Museo Torino dal Comitato Parco Dora in collaborazione con l’Ecomuseo della Circoscrizione 4 e il CDS della Circoscrizione 5. Per scoprirle potete iniziare la vostra navigazione, ad esempio, dalla presentazione generale del Parco, e costruire il vostro percorso navigando tra tutte le schede correlate.

La posa dei cartelli è stata realizzata nell’ambito del progetto “Sharing, Learning and Caring Parco Dora“, realizzato nel 2015 dal Comitato Parco Dora, con il sostegno di Compagnia di San Paolo e il cofinanziamento dal Parco Commerciale Dora, con l’obiettivo di stimolare l’uso quotidiano del Parco e promuovere attività di conoscenza, cura e gestione dei suoi spazi.

Advertisements